Retroinvaders
Ver índice de webs/blogs

Atari 1020 Color Printer [nIGHTFALL] [[link]]


Ringrazio i miei amici Charlie e Gerben per questo fantastico regalo che aggiunge un altro pezzo alla mia Collezione Atari che ora inizia a diventare notevole.

UAV Video Upgrade per Atari Computers & Consoles [nIGHTFALL] [[link]]


UAV (Ultimate Atari Video) Video Upgrade for Atari Computers & Consoles. Questo Circuito migliora il segnale permettendo di utilizzare sia l’uscita SVIDEO che COMPOSITO. Il circuito e’ compatibile con tutte le console Atari 2600, 5200, 7800 e tutti i gli Home Computer Atari 400, 800, 1200 … Ringrazio il mio amico Charlie per avermi regalato [...]

Alimentatore Mean Well T-60B per Amiga [nIGHTFALL] [[link]]


Alimentatore switching Mean Well T-60B inserito in una scatola per essere utilizzato con gli home computer della serie Amiga. Divertente lavoretto estivo per il mio amico Andry. Galleria del lavoro che e’ stato fatto: Download:

Donazione di materiale Atari da un’amico [nIGHTFALL] [[link]]


Un paio di settimane fa avevo scritto un annuncio su un socialSocks che cercavo un tasto per un mio 800XL che avevo precedentemente riparato. Nei giorni passati mi e’ arrivato in regalo il tasto mancante :D Il lotto che comprende il tasto mancante e’ il seguente: 1 x Atari 800XL (Boxed) 1 x Atari 1050 [...]

Datastorm 2018: C64 – Risultati ufficiali del Demo Party [nIGHTFALL] [[link]]


Questi sono i risultati ufficiali del Demo party Datastorm 2017. Per maggiori informazioni o aggiornamenti visita il sito CSDB nella sezione DATASTORM 2018. C64 Demo: 1 – Fopcycle by Fairlight, Offence, Prosonix 2 – @ by Atlantis 3 – Oldskool Heroes by Nah-Kolor C64 Music: 1 – Semestertechno by Qdor/Stinsen 2 – Disco-Data by Magnar [...]

Come dare un nuovo tocco alla cucina [Ready64] [[link]]


Se anche tu sei stufa di vedere tutti i giorni la stessa cucina, con poche mosse puoi renderla nuova e più bella di prima. Segui i consigli degli interior designer migliori per avere una cucina come piace a te.

Sposta tutto

Se hai scelto delle cucine componibili allora puoi anche pensare di spostare uno o più moduli affinché la cucina sembri un po’ diversa da solito. prima di procedere prendi bene le misure e fai delle prove su un foglio per verificare che sia fattibile. I moduli son posizionabili come preferisci e ti basta avere un apio di attrezzi per completare il lavoro.

Gli elementi decorativi

Se non sei molto pratica con i lavori di restyling, ci sono comunque delle migliorie che puoi fare per rendere la tua cucina diverse rispetto a prima. Inizia liberando lo spazio: devi mettere via tutto quello che c’è sui piani di lavoro e sui ripiani a vista, e ce ne sono, ora che hai spazio libero, puoi scegliere oggetti diversi. Scegli tutti oggetti dello stesso tipo, cioè con uno stile unitario. Puoi, per esempio, andare al mercato dell’usato e prendere solo oggetti retrò e vintage oppure andare al negozio di arredo e scegliere oggetti ispirati all’india e all’oriente. Puoi, infine, prediligere oggetti di design particolare ma fai attenzione perché troppi non stanno bene insieme.

Le ante

Se hai un po’ di dimestichezza con il fai da te, puoi modificare le ante della tua cucina a per dare un nuovo look. Togli e le ante e verniciale di un colore diverso per avere una cucina nuova con una spesa minima. Scegli un colore scuro oppure dipingi tutto di un colore bianco per avere un ambiente più luminoso.

Il para schizzi

Un sistema per cambiare il look delle cucine componibili è modificare il para schizzi. Se hai le classiche piastrelle dietro ai fornelli puoi toglierlo e poi livellare la parete e dipingere con uno smalto idrorepellente che è perfetto anche per questo spazio.

SUPER ROBOT SPIRIT – NINTENDO 64 (1998) [Retrogaming Planet] [[link]]


SUPER ROBOT SPIRITS, sviluppato dalla Software House giapponese BANPRESTO per Nintendo 64 (iconica macchina da gioco brutalmente penalizzata da alcune discutibili scelte di Nintendo che ne decretarono una ingiusta e prematura "morte" agli inizi degli anni 2000), è un classico picchiaduro 1 vs 1 con protagonisti alcuni dei più grandi robottoni dell'animazione giapponese prodotti fin dagli inizi degli anni '70 e proprio per tutti quelli nati in quell'epoca e nelle successive decadi questo gioco rappresenta un vero e proprio sogno, diventando oggetto di culto e rimanendo tutt'ora...

Tutto quello che serve per il tuo trasloco [Ready64] [[link]]


Se stai organizzando un trasloco, ecco quello che ti serve per la fase di imballaggio e smontaggio dei mobili soprattutto.

I contenitori. La prima cosa che ti serve per portare a termine il tuo trasloco sono i contenitori dove riporre tuto quello che deve esser portato in casa nuova. Ci sono diversi contenitori che puoi usare, come gli scatoloni di cartone che non mancano nuova.

La carta del giornale. La carta dei giornali vecchi è un ottimo sostituto di vari prodotti che ti servono durante il trasloco. Puoi usarlo per imballare gli oggetti più fragili anche se il pluriball, il foglio di plastica con le bollicine in genere risulta più sciuro. Per riempire gli spazi vuoti all’interno degli scatoloni che hai preparato in modo che gli oggetti non si tocchino, fai delle palle di carta con il giornale vecchio.

I borsoni della spesa. Usa i borsoni per la spesa anche per il tuo trasloco. Le borse riutilizzabili per la spesa sono resistenti e pensate proprio per trasportare oggetti pesanti.

Le cassettine di legno. Puoi anche usare per il tuo trasloco le cassettine che si usano per il trasporto delle frutta e della verdura. Sono contenitori molto validi perché realizzate in materiale resistente e con pratiche maniglie per il trasporto.

Il trolley. Sua i trolley, le valige e i borsoni per trasportare i tuoi vestiti invece di rischiare di sporcarli. Metti tutto dal cassetto nella valigia.

I sacchi neri. Anche gli esperti di Mister Traslochi Roma spesso usano i sacchi neri. Puoi usarli come contenitori o per ricoprire gli abiti appesi nell’armadio.

La cassetta degli attrezzi. Quando sei smontare i mobili, le mensole, le luci e molto altro ancora, devi avare a portata di mano una cassetta degli attrezzi ben fornita con tutto quello che può servire.

La scala. La scala è uno strumento che può tornarti molto utile quando sei alle prese con il trasloco. Gli esperti di Mister Traslochi Roma di cono sempre di non lavorare con mezzi no sicuri per evitare incidenti.

Il vetro come materiale decorativo ma anche strutturale [Ready64] [[link]]


Il vetro è oggi un materiale che si usa moltissimo. Ci sono delle tipologie di vetro che si prestano a diventare sia elementi decorativi ma anche strutturali. Il vetro più resistente consente di realizzare strutture che hanno un’ottima resistenza, pari ad altri materiali da costruzione.

Oggetti di design

La vetreria a Roma è in grado di realizzare dei progetti personalizzati per elementi decorativi e oggetti di design. È possibile rivolgersi alla vetreria non solo per realizzarli ma soprattutto per ripararli. Speso capita, infatti, che i soprammobili si rompano e grazie ai servizi del vetraio professionale è possibile ripararlo senza doverlo buttare via. Sono davvero moltissimi gli esempi di elementi decorativi in vetro partendo dai vasi e da contenitori simili. Il vetro può esser trasparente oppure anche opaca. Spesso il vetro vien colorato. Vetro trasparente, opaco e colorato possono esser mischiati con lo scopo di ottenere degli effetti diversi, molto belli per dare un tocco all’arredo.

Elementi strutturali

Un altro uso molto diffuso del vetro è per realizzare elementi strutturali. In questo caso, si usa un vetro stratificato di sicurezza che resistente molto di più e no fa incorre nel rischio di rottura. Si possono realizzare pareti divisori in vetro e speso si vedono soluzioni di questo tipo in grandi uffici, con il vantaggio di non chiudere lo spazio ma lasciarlo arioso e ampio. È possibile contattare la vetreria a Roma per poter realizzare dei progetti su misura. Spesso le richieste si orientano verso il box doccia. Oggi è possibile posare un piatto doccia anche di forme particolari e poi ordinare in vetreria un cristallo apposito. I vetri possono essere anche tondi e incurvati per un effetto davvero unico. Il vetro di sicurezza si può utilizzare anche per realizzare delle scale interne o anche il parapetto del balcone. Quest’ultima è una novità che si sta diffondendo molto rapidamente perché consente di lasciare al vista libera sul paesaggio fuori. Anche in seguito a forti urti, il vetro stratificato non si rompe e non c’è alcun rischio di caduta.

Quali sono i metalli pagati meglio? [Ready64] [[link]]


Oggi ci sono moltissimi oggetti in metallo che possono rappresentare un ottimo investimento. Sono sempre di più quelli che diventano scettici e preferiscono investire in oggetti in metallo prezioso piuttosto che nella compravendita di azioni sul mercato valori. Vediamo allora quali sono i metalli più preziosi che ci sono.

Oro. Il primo metallo che rappresenta una buona opportunità di investimento è l’oro. Si tratta del metallo meglio pagato in assoluto. È sufficiente portare degli oggetti in oro al compro oro Roma per avere un guadagno immediato. La quotazione del negozio indica quanto vien pagato l’roro al grammo così da avere un’idea generale di quanto sia possibile ricavare. Comprare oggi qualcosa in oro significa avere un profitto quando lo si rivenderà in futuro. l’oro è il metallo che da sempre vien utilizzato in oreficeria e gli oggetti come i gioielli sono perfetti da portare a un compro oro. Anche se i gioielli sono rovinati, fa lo stesso: ciò che conta per assegnare il giusto valore è il peso.

Argento. L’eterno numero due sarà sempre l’argento. Anche questo è un metallo molto prezioso che può essere una buona occasione di guadagno. Infatti, anche i gioielli in argento possono essere portati presso un compro oro Roma per esser venduti. Chi ha degli oggetti in argento può subito portarli al compro oro per tramutarli in denaro contante. Queste attività solo la soluzione che tutti stavano aspettando! Anche in questo caso, non importa lo stato di conservazione degli oggetti poiché è quello che concorre alla formazione del prezzo è solo il peso dell’oggetto stesso.

Altri metalli. Anche il rame e altri metalli sono preziosi, infatti hanno un buon valore. Alluminio, ferro e anche ottone possono esser un’opportunità di guadagno. Il problema è che servono grandi quantità di tali metalli perché il lor valore la gramo è molto basso. Chi dovesse avere grandi quantità di metalli come quelli appena citati deve però recare presso un centro di recupero materiali e non al compro oro.

I modelli di condizionatori: trova l’ideale per te [Ready64] [[link]]


Ci sono oggi diversi modelli sul mercato in merito ai condizionatori così puoi trovare quello che meglio risponde alle tue necessità.

Il condizionatore portatile

Questo è un modello che può esser utile se hai delle esigenze minime. Spesso si vedono questi apparecchi in uffici e negozi perché sono un po’ scomodi. Il macchinario può esser messo in qualsiasi stanza perché mobile ma si deve trovare un sistema per lo scarico dell’aria calda. il tubo che espelle aria calda va messo  fuori dalla finestra, facendo però entrare altra aria calda da fuori. È un sistema un po’ dispendioso e anche un po’ rumoroso.

Il mono split

Il condizionatore mono è il più diffuso e utilizzato in assoluto. È composto da un corpo centrale che emette il getto di aira fredda che rinfresca la casa. i tecnici della installazione e assistenza condizionatori Roma lo istallano in punti di passaggio per non avere problemi come contratture muscolari. Il getto di aria fredda raggiuge tute le stanze e rinfresca in modo uniforme se al potenza è sufficiente. È un modello che è adatto a metrature ridotto e dove no ci sono molte pareti divisorie. Un open space, per esempio, è il luogo ideale dove installare questo condizionatore. In tale situazione, al diffusioni del getto di arai fredda è uniforme ed omogenea, avendo al stesa temperatura in tutta la casa, avendo il giusto sollievo dall’afa esterna.

Il multi split

Sono oggi molti richiesti alla ditta di installazione e assistenza condizionatori Roma i modelli multi split. In questo caso, ci sono più punti da cui esce l’aria fredda. Questo succede perché l’aria fredde è molto pesante ed è difficile avere una diffusione omogenea con un solo getto di aria ma con più getti si migliora la situazione. È il modello ideale per case di ampia metratura con molti ambienti divisi e anche per abitazioni a due piani. È però più costoso e richiede più lavoro per al sua installazione anche se il risultato è impeccabile.

ZOE rev 2.0 Inty (Mattel Intellivision) RGB Interface in vendita [nIGHTFALL] [[link]]


Disponibile per la vendita l’interfaccia ZOE RGB rev 2.0 per Mattel Intellivision. La Zoe interface permette di collegare la console Mattel Intellivision versione PAL a un TV/Monitor attraverso il segnale RGB, aumentando drasticamente la qualità del segnale video e portandolo di fatto alla massima qualità possibile: l’uscita originale è un modesto RF. Si collega al [...]

Philips VG-8235 (MSX2) Aggiornamenti e Restauro [nIGHTFALL] [[link]]


Questo povero computer mi e’ stato donato nel 2015 ma purtroppo e’ arrivato a destinazione distrutto. Ho deciso di sistemarlo e fare alcuni upgrade per renderlo piu’ utilizzabile. Aggiornamenti e Restauro: Pulizia generale del case e della motherboard. Riparata la griglia di areazione come meglio si poteva. Incollati i pernetti dove vanno avvitate le viti [...]

Certificazioni della caldaia: tutto quello da sapere [Ready64] [[link]]


Molti sentono parlare di certificazioni della caldaia ma non è chiaro di che cosa si tratta e che cosa si rischi a non rispettare l’obbligo stabilito dalla legge. È infatti la normativa in vigore che prevede l’obbligo di certificare le caldaie domestiche e non. Vediamo di che si tratta nel dettaglio nella breve guida che segue.

Come si certifica una caldaia

Le famose certificazioni di cui si sente spesso parlare vengono rilasciare solo ed esclusivamente da una valida ditta di assistenza e controllo caldaia Roma evitando di rivolgersi a degli improvvisati del settore. Le certificazioni servono per attestare il coretto funzionamento dell’apparecchio in uso. Una delle più famose è il cosiddetto bollino blu ma ce ne sono anche altre come quelle che certificano una bassa emissione di sostanze inquinanti nell’aria esterna.

Come avvengono i controlli

Ci sono anche dei controlli sulle caldaie domestiche che devono avere tutte le certificazioni del caso. Chi non dovesse avere una caldaia certificata da un valido tecnico può vedersi arrivare una multa che parte da 500 fino anche a 3000 euro.

Di solito, le autorità preposte ai controlli sulla caldaia e sulle sue certificazioni sono locali. Spesso si annunciano e fissano un appuntamento con il responsabile della caldaia – spesso il proprietario di casa – per le dovute verifiche. Questo permette di avere un paio di giorni in cui rimediare a una situazione illegale: chi no ha mai contatto una valida ditta di assistenza e controllo caldaia Roma lo deve fare al più presto per mettersi in regola.

Nonostante la situazione sia stata risolta grazie al tempestivo intervento di un valido tecnico della caldaia, non è detto che ciò basti per sfuggire alle sanzioni pecuniarie. Una multa può ugualmente esser messa per le mancate revisioni annullai in passato. Per non correre mai il rischio di vedersi arrivare una multa salatissima, è perciò meglio far riferimento a un valido tecnico del controllo caldaia Roma che esegue tutti i controlli e rilascia le dovute certificazioni previste dalle norme di legge.

Rilasciato Vampire GOLD2.10 Core per V600 v2 (.1) & V500 v2(+) [nIGHTFALL] [[link]]


Rilasciato il nuovo firmware per la Vampire GOLD2.10 Core hardware V600 v2(.1) & V500 v2(+) e nuovi Saga Driver v1.4. Vampire GOLD2.10 Changelog: Added 4 different IDE speeds (V500) Fixed SBCD instruction Fixed ChipRAM detection Improved CIA timings (V600) SAGA Driver v1.4 Changelog: Updated VControl to 1.6 Updated VampireSN for Vampire V4 Updated SDNet to [...]

Faretti led da incasso: le ragioni di una scelta [Ready64] [[link]]


I faretti led da incasso rappresentano un’ottima soluzione per l’illuminazione degli ambienti domestici. Tra i loro principali “plus” hanno la versatilità, la facilità di installazione e la forte resa estetica. Se sono diventati, però, la scelta più amata da architetti e designer una ragione deve esserci e vale la pena comprenderla pienamente. Non prima di aver chiarito, soprattutto a beneficio di chi non abbia grande familiarità con l’argomento, di cosa si tratta: semplificando molto, e come dice lo stesso nome, sono strutture incassabili (in soffitti, controsoffitti o persino mobili) e in grado di sostenere una luce, che in questo caso è a led ma che potrebbe essere anche di altro tipo. Più che per l’illuminazione di interi ambienti vengono in genere utilizzati per creare particolari effetti o giochi di luce e ombre che sottolineino la presenza di un determinato tipo di arredamento o che creino distinzioni tra uno spazio e l’altro.

Perché scegliere un faretto led da incasso

Tornando ai vantaggi dei faretti led da incasso, comunque, non si può non sottolineare come siano semplici da installare: nella maggior parte dei casi, e a meno che non si cerchino soluzioni personalizzate, è possibile ormai acquistare la struttura già pronta, di gesso o di alluminio, e farla posizionare nei punti desiderati al momento della ristrutturazione dell’edificio. Come si accennava, poi, i faretti da incasso vanno bene per qualsiasi tipo di superficie: possono essere collocati sui controsoffitti come nei pavimenti, a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. La resa estetica di un faretto del resto è tutt’altro che trascurabile e lo rende, anzi, un vero e proprio elementi distintivo e d’arredo: l’ideale, se non si ha grande familiarità con la materia, è farsi aiutare da un architetto o da un professionista, dal momento che tra l’altro, se ben collocato, un faretto può aiutare nei casi di spazi limitati, soffitti bassi, eccetera. Come qualsiasi soluzione di illuminazione a led, infine, un faretto a incasso di questo tipo assicura, a parità di prestazioni, un consumo inferiore e una maggiore durata nel tempo. Oggi tra l’altro si può scegliere tra luci di diverso calore e che rendono l’effetto di illuminazione desiderato.